Filippo rossi | Paese Italia pieno di corporazioni che hanno paura..
paese italia

Un paese Italia

paese italia

Paese Italia

Un paese Italia pieno di corporazioni che hanno paura di essere private dei  privilegi acquisiti….un paese in eterna polemica con se stesso…che si soddisfa delle proprie certezze e consapevolezze.. un paese che vive sul “è lo stato che mi deve trovare lavoro”.. fatto di provincie, comuni, paesini che si credono al centro del mondo, pieni di persone che hanno certezze sulle loro personali verità, che si lodano uno con l’altro.. un paese che vive di dietrologie di populismi e di qualunquismi.. un paese che “basta che non mi togli niente a me e poi va tutto bene”.. un paese che se trovi una carta per strada, te la prendi con il comune e il governo ladro e gli stipendi dei parlamentari.. non con chi l’ha buttata! un paese che è moralista in pubblico e lassista in privato, che punta il dito contro lo stato, ma mai contro se stesso dove magari è il primo a parcheggiare in seconda fila..ad avere la conoscenza per entrare in un posto..a non fare lo scontrino..a violare il codice della strada, ad avere favori da amici e così via…Ma non ci sono problemi è sempre colpa dello stato ladro che ci annienta e non ci fa vivere, che ci fa venire anche il raffreddore perchè ha introdotto un virus per poi vendere vaccini!!!

Bè non è questa la mia Italia! la mia Italia è piena di ragazzi e adulti che si mettono in gioco che scommettono su se stessi che il futuro non lo aspettano ma lo anticipano, che hanno CORAGGIO e ci Provano senza lamentarsi e senza sprecare il tempo a fare facili populismi! questo è quello che ho imparato in questa settimana passata tra incubatori di start up e i 3 bellissimi giorni alla Leopolda dove ho parlato con tante persone, mi sono confrontato, ho ascoltato, un luogo nel quale non esistono barriere dove puoi metterti a sedere con un ministro o con un parlamentare e puoi confrontarti liberamente dicendo tutto ciò che pensi un modello orizzontale e non verticale dove ogni cittadino anche senza tessere (come me) può entrare e dire la sua!

Seguimi sulla pagina facebook

Tags
Recent Comments
Leave a comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>